Guance rosse e prurito su tutto il viso? Potrebbero essere dei sintomi preoccupanti: consulta il medico

Una malattia da non sottovalutare: se non trattata adeguatamente, può causare lesioni cutanee di tipo permanente.

Sebbene i sintomi possano non destare tutta questa preoccupazione, siamo di fronte a una malattia che non dovrebbe essere sottovalutata, trascurata o mal diagnosticata. Caratterizzata da rossore, rigonfiamenti e a volte lesioni cutanee simili all’acne, questa condizione può avere un impatto significativo sulla qualità della vita di chi ne soffre.

Rosacea
Guance rosse e vasi sanguigni dilatati: una malattia da non sottovalutare – (arabonormannaunesco.it)

Questa malattia colpisce prevalentemente gli adulti tra i 30 e i 50 anni e tende a essere più comune nelle persone con pelle chiara e di origine celtica o nord-europea. Tuttavia, può presentarsi in qualsiasi etnia e a qualsiasi età. Fattori di rischio includono una storia familiare, pelle sensibile e una maggiore esposizione a determinati trigger ambientali.

Ovviamente, il consiglio che vi diamo è quello di sempre. Non pensiate che possa bastare l’autodiagnosi e nemmeno la lettura di un articolo come questo. Alle prime avvisaglie, invece, è opportuno consultare un medico specialista, come un dermatologo. Viceversa, si rischia di avere danni costanti, fino a rimanere, sostanzialmente, sfregiati.

Una malattia che colpisce la pelle del viso: tra i sintomi rossore e prurito

Parliamo della rosacea, che si manifesta principalmente sul viso, coinvolgendo guance, naso, mento e fronte. Alcuni dei sintomi più comuni includono rossore persistente con vampate di calore che possono durare diversi minuti, piccole vene rosse e dilatate sulla superficie della pelle, lesioni simili all’acne che possono causare dolore. In alcuni casi, la rosacea può causare problemi agli occhi, come secchezza, irritazione e gonfiore delle palpebre.

Rosacea
La rosacea: chi colpisce e quali sono i fattori di rischio – (arabonormannaunesco.it)

Tra i fattori scatenanti menzioniamo la luce solare diretta, spezie e cibi caldi possono provocare vampate di calore, l’alcol, in particolare il vino rosso, può esacerbare i sintomi. Infine, le emozioni intense e lo stress possono peggiorare la condizione. La malattia può essere trattata con antibiotici, farmaci antinfiammatori e agenti che riducono il rossore. Ovviamente, sempre su supervisione medica.

Numerose persone convivono con la rosacea senza ricevere una diagnosi accurata o un trattamento adeguato. Una malattia da non sottovalutare affatto, anche perché, se non trattata adeguatamente, la rosacea può dare origine a lesioni cutanee permanenti.  Attualmente, si sta lavorando per aumentare la consapevolezza su questa condizione e promuovere una diagnosi precoce e un trattamento adeguato. Campagne informative e seminari educativi sono in corso per aiutare chi ne soffre a riconoscere i sintomi e a cercare l’aiuto medico necessario.

Impostazioni privacy