Gratta e Vinci, ecco dove li stampano: un viaggio nella fabbrica dei sogni, protetta da 64 telecamere ‘speciali’

Uno dei giochi preferiti dagli italiani. Il concorso istantaneo che in un attimo ti premia, il Gratta e vinci. La fabbrica segreta.

La passione proibita degli italiani e non solo. Il gioco, con tutte le sue sfaccettature, i suoi rischi e quella speranza che sempre trasmette, almeno in teoria. Milioni di cittadini ogni anno giocano quelli che sono i principali concorsi italiani, Lotto, Superenalotto e Gratta e vinci.

Fabbrica Gratta e vinci
Il segreto della stampa – arabonormannaunesco.it

Da un lato la tradizione con i numeri da incastrare tra loro sperando nella fortunata estrazione, dall’altro il più moderno biglietto istantaneo, che in pochi secondi può “dire” al giocatore se la vincita è centrata o meno.

Proprio intorno a questo specifico fenomeno sono numerose le “storie” che circolano sul web e non solo. Ricette per la vincita sicura, scelta dei biglietti secondo fantomatici metodi più che mai certi e quant’altro. Ciò che spesso manca allo stesso racconto è però l’origine di tutto. Dove, i tagliandi, fortunati o meno, vengono stampati e come funziona l’intero processo di produzione, distribuzione ecc. Oggi, certe informazioni sono più che mai alla portata di tutti, proprio il web, in certi casi può arrivare in soccorso dei più curiosi.

Gratta e Vinci, ecco dove li stampano: tutte le informazioni a riguardo

I Gratta e vinci fanno ufficialmente il proprio ingresso nel nostro paese nel 1994, con l’intuizione da parte dell’allora Presidente del Consiglio, Carlo Azeglio Ciampi di destinare gli introiti derivanti al piano salva lavoro di competenza del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale di allora, Gino Giugni. Da quel momento, in qualche modo è scoccata la scintilla tra il tagliando dei sogni e gli italiani con le vendite dei biglietti aumentate di anno in anno. Nel tempo, poi, gli stessi concorsi di gioco sono diventati numerosissimi.

Il segreto dei Gratta e vinci, quello riguardante la produzione dei biglietti stessi, è tutto racchiuso in uno stabilimento, praticamente segreto, di Igt, società che comprende la italiana Lottomatica. Il luogo dei sogni, per cosi dire, è situato nello Stato americano della Florida, dove ogni anno si producono, grazie a un lavoro h24, ben 11 miliardi di tagliandi. La località di riferimento dovrebbe essere quella di Lakeland.

La produzione segreta
In Florida il luogo dei sogni – arabonormannaunesco.it

Tutti i dettagli riguardanti la stessa produzione sono curati in modo quasi maniacali. Uno su tutti i ventitré strati di inchiostro che impediscono ogni tentativo di “avvistamento” dei simboli ricoperti dalla classica patina da grattare via. Il tutto gestito dal super computer presente proprio presso lo stabilimento americano. Il costo di stampa di un singolo biglietto, dovrebbe aggirarsi, secondo alcune voci intorno ai 50 cent di euro. Il luogo dei sogni, insomma, dove la “magia” ha inizio.

Impostazioni privacy