Grasso addominale, solo così butti giù tutta la pancia senza sacrifici: sarai irriconoscibile

Il grasso addominale può essere difficile da perdere, ma i medici dicono che quest’abitudine potrebbe essere un passo nella giusta direzione

Gli uomini spendono innumerevoli ore e miliardi di dollari provando di tutto per ottenere una pancia piatta. In molti si chiedono dunque, se esiste davvero una bacchetta magica, un modo facile e veloce per sbarazzarsi del grasso ostinato della pancia, come sostengono tanti spot pubblicitari.

Addio al grasso sulla pancia: il metodo definitivo
Ridurre il grasso addominale in modo veloce e duraturo (arabonormannaunesco.it) -foto Web365 Srl

In breve no, tuttavia c’è un semplice rimedio da adottare che non implica alcuno sforzo fisico. Lo ha rivelato David Zinczenko, esperto di nutrizione e autore del libro “Dieta Zero Zuccheri”, su BestLife. Di seguito, scopriamo qual è il trucco più efficace per dire addio al grasso addominale.

Ecco come ottenere una pancia piatta: così dirai addio al grasso addominale

Il grasso della pancia può essere difficile da perdere, ma i medici dicono che eliminare lo zucchero potrebbe essere la grande svolta. Ci sono enormi benefici per la salute derivanti dalla riduzione dell’assunzione di zucchero, uno dei quali è la perdita del grasso ostinato della pancia. Infatti lo zucchero può creare una risposta infiammatoria nel corpo, mettendolo in uno stato di stress.

Ecco come ottenere una pancia piatta: così dirai addio al grasso addominale
Eliminare il grasso dalla pancia: consigli di nutrizionista (arabonormannaunesco.it) -canva.it

Il vero colpevole in particolare sono gli zuccheri aggiunti, che i produttori alimentari inseriscono subdolamente in quasi tutto ciò che mangiamo, dal pane ai salumi, allo yogurt, al burro di arachidi, alla pizza e persino agli alimenti “salutari”. La persona media assume 22 cucchiaini da tè o 88 grammi di zucchero aggiunto al giorno. Questi ultimi, oltre a causare grasso addominale, possono provocare diabete, malattie cardiache, cancro, malattie del fegato, affaticamento e carie.

L’esperto consiglia innanzitutto di evitare gli alimenti con alti livelli di zuccheri aggiunti, che sono chiaramente indicati sulle etichette nutrizionali di oggi. Consiglia poi di dire addio ai succhi di frutta, preferendo il frutto naturale. D’altra parte, anche quelli etichettati come “naturali” o “succhi al 100%,” mancano di fibre e possono causare rapidi picchi di zucchero simili a quelli causati dalle bevande analcoliche zuccherate.

Anche le bevande zuccherate contribuiscono in modo determinante al consumo eccessivo di zucchero nella dieta moderna. Eliminandole dalla tua dieta, si riduce significativamente l’assunzione complessiva di zuccheri. Invece, consiglia di idratarsi con acqua o altre bevande non zuccherate. Infine, per iniziare la giornata, l’esperto suggerisce di preferire opzioni come uova o cereali integrali senza zuccheri aggiunti. Una colazione ricca di proteine e povera di zuccheri può aiutare a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue durante la mattinata, riducendo l’appetito e fornendo energia sostenuta.

Impostazioni privacy