Grande Fratello, la polizia irrompe nella casa: panico e paura tra gli inquilini

Attimi di panico nella casa del Grande Fratello nel momento in cui la polizia fa irruzione. Sgomento tra i vari concorrenti.

Il Grande fratello è uno di quei reality che da sempre ci ha abituati a numerosi colpi di scena. Un format in cui i concorrenti vengono spiati 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Molto probabilmente è proprio il fatto di non lasciarli soli nemmeno un attimo, che fa sì che si tratti di un reality molto apprezzato al punto che ogni giorno, milioni sono i telespettatori che si collegano direttamente dalla casa.

Osmani arrestato nel GF
La polizia fa irruzione nel fonte facebook @Grande Fratello arabonormannaunesco.it

Un format in cui si condividono storie personali, spazi comuni e, in alcuni casi, anche love story. Ma ciò che ha attirato molto l’attenzione è un fatto che vede il Grande Fratello come protagonista proprio nelle ultime ore, ossia nel momento in cui la polizia ha fatto irruzione nel reality. Ma che cosa è successo? Scopriamolo insieme nel testo che segue.

La polizia irrompe nella casa del Grande Fratello

Molti sono i retroscena che il Grande Fratello regala a tutti i suoi spettatori. Sembra però che una delle ultime vicende abbia destato particolare interesse anche perché si è assistito all’intervento della polizia.

Osmani arrestato nel GF
Liam Osmani fonte facebook @ Liam Osmani Big Brother Albania arabonormannaunesco.it

Questo è quanto accaduto all’interno del Grande Fratello in Albania. In manette è finito Liam Osmani, un uomo ricercato dalla polizia albanese da circa due anni. In base a ciò che riporta Nuovo TV, sembra che Osmani sia stato ricercato a causa di una condanna per frode.

Nonostante ciò, ha comunque preso la decisione di entrare nella casa del Grande Fratello vip a Tirana. Per lui però, quest’avventura ha avuto una durata molto breve in quanto, dopo 24 ore, è stato chiamato in confessionale luogo in cui le forze dell’ordine lo hanno prelevato.

Un arresto che le telecamere però non hanno ripreso. E così il gieffino adesso sarà costretto a trascorrere due anni e sei mesi di reclusione in quanto ha acquistato ben 17 biglietti turistici per la Germania il cui valore è di €6000, senza però aver pagato nemmeno un euro.

Secondo ciò che afferma il suo avvocato, pare che l’uomo non era a conoscenza di tale condanna poiché si trattava di un cittadino tedesco che da molto tempo risiedeva in Germania. In ogni caso, tale irruzione ha spaventato molto i concorrenti, i quali hanno temuto che stesse accadendo un fatto molto grave.

Impostazioni privacy