Formicolio alle mani, quando c’è da preoccuparsi? Se noti questo corri dal medico

Il formicolio alle mani è un sintomo molto comune ma, in alcuni casi specifici, è necessario rivolgersi subito al proprio medico. 

Si tratta di una questione comune spesso connessa anche all’utilizzo continuativo e non sempre corretto dei dispositivi. Utilizzare le mani e quindi anche le braccia per scrivere tutto il giorno al computer o per far funzionare il mouse, reggere il telefono, chattare o giocare richiede un enorme sforzo per tutto l’apparato.

Formicolio alle mani quando preoccuparsi
Quando il formicolio alle mani diventa veramente un problema (arabonormannaunesco.it)

Questo sancisce spesso problemi a carico delle mani, dei polsi e anche delle spalle. Non ci si rende conto del problema fino a quando il formicolio non è intenso a sufficienza quindi quando si palesa con insistenza, al punto che il soggetto non può che chiedersi cosa stia accadendo.

Formicolio mani: quando bisogna realmente preoccuparsi

In generale, quando ci sono sintomi anomali quindi differenti da un mal di testa o da una condizione comune, è sempre utile richiedere una visita medica specializzata per scongiurare ogni dubbio e ogni problematica relativa. In questo modo si possono ottenere indicazioni immediate e precise.

formicolio mani preoccuparsi
Cosa indica il formicolio alle mani (arabonormannaunesco.it)

Il formicolio è un problema severo che richiede un approccio immediato quando si sviluppa soprattutto di notte oppure al mattino, subito dopo il risveglio. Attenzione se questo si sviluppa nel corpo, quindi non è localizzato alla mano, occorre capire dove si dirama e anche perché.

Ovviamente se quello alle mani è solitamente connesso a qualche attività, è chiaro che se subentra in chi non svolge alcuna delle più tipiche (pc, telefono, videogiochi), allora potrebbe esserci dell’altro. Se associato a dolore o se è così forte da apparire come anomalo, e se sono presenti insieme paralisi, anche temporanea, difficoltà a parlare o muovere gli arti, vertigini, mal di testa, confusione, stanchezza cronica, allora è fondamentale rivolgersi subito al medico.

Pur essendo un sintomo semplice è comunque molto complesso perché può racchiudere un’infinità di condizioni sottostanti di cui non abbiamo comprensione. L’unico modo per sapere cosa lo provoca è fare tutti gli esami del caso. Per evitare problemi e quindi anche uno spavento inutile è importante ridurre l’uso continuativo di dispositivi elettronici, fare attenzione alla postura corretta, non utilizzare farmaci senza indicazioni mediche che possono alleviare la questione ma di fatto sopire il problema vero sottostante.

Alterazioni funzionali di qualunque tipo, dolore forte, disturbi associati possono derivare da compressioni dei nervi, problemi nervosi, diabete, carenze vitaminiche, problemi neurologici e molto altro quindi è sicuramente complesso inquadrare il problema e quindi anche la soluzione se non ci si rivolge ad uno specialista.

Impostazioni privacy