Fame nervosa, i metodi migliori per tenerla sotto controllo

Ecco come evitare che la fame nervosa rovini la vita e scacciare una volta per tutte il desiderio irrefrenabile di cibo

La fame nervosa non è altro che il desiderio impulsivo di mangiare senza avere realmente la necessità fisiologica. Lo stress, l’abitudine, l’ansia possono davvero comportare e favorire questo comportamento, che è un vero e proprio disagio limitante le attività di tutti i giorni.

Fame nervosa rimedi utili
Ecco come contrastare la fame nervosa- arabonormannaunesco.it

Ridurre la fame nervosa potrebbe richiedere un approccio multifattoriale che può davvero includere la psicoterapia, la terapia cognitivo-comportamentale, la terapia basata sulla consapevolezza, anche conosciuta come mindfulness.

Non solo, dunque, la gestione dell’ambiente alimentare e l’uso di erbe aromatiche al fine di cacciare via l’ansia e limitare il disturbo. Ma si tratta di provare tre strategie, come riporta il settimanale Nuovo, che possono funzionare da sole e in combinazione senza sortire effetti collaterali.

Superare l’ansia per evitare la fame nervosa

Uno degli approcci strategici è di sicuro la terapia cognitivo-comportamentale o, appunto, quella basata sulla consapevolezza mindfulness. Tali terapie possono essere efficaci anche perché aiutano ad identificare e affrontare le cause che sono alla base di tale problematica. Un terapeuta esperto può davvero insegnare le tecniche di gestione dello stress e strategie per sviluppare un rapporto finalmente sano col cibo.

fame nervosa rimedi utili
Ecco come contrastare la fame nervosa- arabonormannaunesco.it

Altra strategia è eliminare il cibo spazzatura dai mobili, così da evitare che ci siano delle problematiche relative proprio a delle crisi di fame improvvise. Non avere nulla su cui potersi sfogare può concorrere all’evitamento delle abbuffate con cibo non salutare. Ovviamente non è un male tenere a portata di mano alimenti sani e nutrizionali verso una scelta più consapevole del cibo stesso.

Inoltre, alcune erbe aromatiche possono concorrere all’eliminazione del senso di fame incontrollato e soprattutto dello stress. Bere acqua, tè verde e tisane senza l’aggiunta di zuccheri può aiutare a ridurre il senso di fame nervosa, fornendo, attraverso i liquidi, una sensazione di pienezza temporanea.

Infine, praticare esercizio fisico regolarmente può davvero essere un toccasana per la salute. Bisogna trovare uno sport o un’attività (come la camminata) che possa davvero piacere.

Essere consapevoli dei segnali di fame e le differenze tra fame fisica e e fame emotiva può aiutare a prevenire la fame nervosa, che è un disturbo molto diffuso, soprattutto tra gli appartenenti delle nuove generazioni. Non è altro che la pratica della consapevolezza mindfulness durante i pasti, volta alla concentrazione su quello che si sta ingerendo.

Impostazioni privacy