E’ stato un pezzo di storia della telefonia: oggi questo vecchio Iphone vale tantissimo

Oggi è un pezzo di storia della telefonia anni Duemila, ma vale migliaia di dollari. Ecco qual è l’iPhone che ha fatto la storia della telefonia.

Anche i vecchi telefonini sono molto ricercati dai collezionisti. Non stiamo parlando soltanto dei mitici modelli degli anni Novanta e inizio del Duemila, ma anche gli smartphone dei primi anni ’10. Oggi lo smartphone è un pezzo storico, poiché ormai il suo ingresso sul mercato ha superato i 15 anni. Quando è stato introdotto ha segnato una rivoluzione grandissima in campo tecnologico.

iPhone storico che oggi vale tantissimo
Iphone oggi vale tantissimo, ecco che modello è (arabonormannaunesco.it)

Effettivamente i vecchi cellulari che oggi definiamo “stupidi” avevano pochissime funzioni. Nei primi anni Duemila il massimo che potevano fare erano fotografie e video molto sgranati, c’erano i giochi, ma c’era un grande assente: internet. La connessione era molto rudimentale e costosa e i telefonini piacevano ai teenager soprattutto per la loro capacità di inviare SMS, anche se potevano inviarne pochissimi al giorno ed erano molto brevi, tanto da costringere gli allora adolescenti ad inventare un linguaggio abbreviato, oggi quasi scomparso con l’avvento delle chat.

Un vecchio iPhone è molto ricercato dai collezionisti: vale tantissimo

Poi è arrivato l’iPhone, il primo smartphone, capace di collegarsi a internet, ai social network e scaricare tante applicazioni. L’iPhone, arrivato nel 2007, ha cambiato il modo di comunicare e di intendere la telefonia, che prima di allora era ancora legata ai cellulari, molto limitativi nelle loro funzioni. I vecchi iPhone sono ovviamente oggi obsoleti perché lenti e fanno foto di bassa qualità, ma hanno fatto la storia perché ai tempi rivoluzionari e, dunque, molto ricercati dai collezionisti.

Oggi l'iPhone 2G vale tantissimo
Oggi l’iPhone 2G è molto ricercato (arabonormannaunesco.it)

L’iPhone 2G è oggi un pezzo di collezione che vale migliaia di euro. Questo smartphone è particolare perché in molti paesi, tra cui l’Italia, non è arrivato. Nel nostro Paese abbiamo dovuto aspettare il 2008, con il modello successivo, l’iPhone 3G, per poter godere delle grosse potenzialità che offriva uno smartphone rispetto a i cellulari, che allora però erano ancora prevalentemente scelti per il loro prezzo inferiore. Il 3G, infatti, costava da 499 ai 569 euro, allora era un prezzo piuttosto elevato per un telefonino.

Oggi se si possiede un iPhone 2G, che in Italia è introvabile per le ragioni sopra dette, ha un piccolo tesoro in casa e può guadagnare fino ai 1000 euro dalla vendita. La storicità del pezzo unita alla rarità fa lievitare il valore del primo iPhone (che vale molto anche per essere stato il primo). I collezionisti sono disposti a pagare anche 1.000 euro per un esemplare perfetto, ma per chi ha comunque un modello ben conservato può guadagnare fino ai 400 euro.

I fortunati che hanno un iPhone 2G imballato e incellofanato possono guadagnare anche oltre i 60mila dollari, come un pezzo che è stato venduto all’asta da poco negli Stati Uniti.

Impostazioni privacy