È morto un grande protagonista di Serie A, tifosi addolorati

Lutto nel mondo del calcio. La famiglia ha avuto l’onore di ricevere la vicinanza emotiva del club

Mentre la squadra tenta di fare quel salto di qualità che invero le manca da anni – quasi sempre, a questo punto della stagione, il Torino è chiamato ad inanellare un filotto di vittorie se vuole alzare l’asticella dei propri obiettivi – si è consumata una tragedia.

Lutto scomparsa tifoso Torino Ruggero Mensio
Lutto per un club di Serie A – arabonormannaunesco.it

Uno dei tifosi più appassionati del club granata, Ruggero Mensio, è venuto a mancare. Il club granata, attraverso un comunicato, ha espresso in questo modo il cordoglio e la vicinanza alla famiglia dell’uomo. Il Presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Football Club sono vicini con affetto alla famiglia Mensio per la scomparsa di Ruggero Mensio, da sempre orgoglioso tifoso del Toro. Al figlio Massimo, ai suoi affetti più cari, ai parenti e ai tanti amici il fraterno abbraccio del mondo granata“, si legge nella nota che il club ha diffuso attraverso i suoi canali ufficiali.

Particolarmente apprezzato il gesto da parte della società, che ha voluto omaggiare una figura ben conosciuta dal popolo granata per il suo attaccamento ai colori.

Il Toro piange la scomparsa del tifoso

A proposito dei tifosi del Toro, il momento, al di là del dolore per una perdita inaspettata, non è certo dei migliori. L’undici di Juric sta disputando il ‘solito’ campionato senza squilli e senza particolari picchi. E ovviamente senza alcun rischio di essere risucchiati nelle zone pericolose della classifica, s’intende. Recentemente c’è stata la bella vittoria contro il Napoli, che ha rappresentato uno dei momenti più soddisfacenti dell’annata, ma la compagine granata è ancora lontana 4 punti dall’affollatissima zona Europa League.

Lutto Torino scomparsa tifoso Ruggero Mensio
Il Torino ricorda la figura del tifoso scomparso (LaPresse) – Arabonormannaunesco.it

Teoricamente è ancora più che possibile un piazzamento europeo, per ottenere il quale però il Toro è chiamato a sorprendere e a battere anche, ogni tanto, le formazioni che lo precedono in classifica. In questo senso la sconfitta di Firenze nell’ultima gara dell’anno solare 2023 è stata una mazzata per le ambizioni del club.

Il recente trend, in ogni caso, dice 7 punti nelle ultime 3 partite, con l’ultima gara che ha visto i piemontesi espugnare il mai facile campo del Cagliari. Ora all’orizzonte c’è il match interno con la Salernitana. Una partita che potrebbe far spiccare il volo al Torino in una classifica molto corta dal decimo posto – quello appannaggio del club granata appunto – in su. Europa che manca al Torino ormai da quasi un decennio, una motivazione in più per raggiungerla. Anche Ruggero Mensio ne sarebbe stato felice.

Impostazioni privacy