Donne in gravidanza e cibi confezionati: lo studio rivela una verità allarmante

Quale sono le regole per le donne in gravidanza in fatto di cibi confezionati? Uno studio rivela qualcosa di davvero allarmante.

Non ci sono dubbi sul fatto che il periodo legato alla gravidanza sia uno dei più belli della vita di una donna, ma anche uno dei più complicati, specialmente quando si parla di cibo e di alimenti, che possono o meno essere mangiati, in questo particolare periodo della vita.

Donna in gravidanza alimentazione
Donna in gravidanza -arabonormannaunesco.it

Una cosa è davvero fuori di questione, ci sono delle accortezze che in fatto di alimentazione la donna deve sempre seguire: la cosa importante da tenere a mente è che nel periodo della gravidanza, le sostanze nocive si diffondono in modo più rapido nel sangue, con il rischio che vadano a intaccare il fegato che non ha modo di reagire.

E quindi, entriamo nel vivo della questione e cerchiamo di capire bene che cosa è sconsigliato mangiare nel periodo della gravidanza: la maggiore attenzione si deve sempre prestare per il cibo confezionato.

Donne in gravidanza, lo studio lo conferma: questo cibo non si deve mangiare

Quindi, l’elenco dei cibi che non si devono mangiare in gravidanza, è una accortezza da tenere sempre a mente. La maggiore attenzione è quella relativa ai cibi confezionati o ultra processati che vengono lavorati con l’aggiunta di conservanti, dolcificanti, esaltatori di sapidità, nitriti e nitrati, mercurio e cosi via.

Gravidanza e alimentazione: ecco i cibi da non mangiare
Donna in gravidanza -arabonormannaunesco.it

Ad avere confermato questa cosa sono stati dei recenti studi scientifici, tra cui in particolare quello portato avanti dalla Scuola di Medicina dell’Università di Washington con la ricerca dal titolo “Condizioni che influenzano lo sviluppo neuro cognitivo e l’apprendimento nella prima infanzia”. Ebbene, in questo studio è stato messo in evidenza come su un campione di 1.031 donne incinte, residenti a Memphis, nello stato del Tennessee, raccolti tra il 2006 e il 2011, le urine raccolte contenessero ftalati.

E questo addirittura nel 60% dei casi. E’ importante sottolineare come, le mamme che si alimentano nel modo sbagliato, possono fare passare questa sostanza chimica, attraverso la placenta, e fare entrare il tutto nella circolazione sanguigna del feto. Problema che poi porta a:

  • basso peso alla nascita nascita prematura

  • disturbi della salute mentale infantile

  • disturbi dello spettro autistico

  • ADHD (disturbo da deficit di attenzione/iperattività)

  • stress ossidativo

  • risposta infiammatoria da parte del feto.

Quindi, per capirci meglio e non incorrere più in questo errore, il consiglio è quello di evitare sempre di mangiare in gravidanza:

  • merendine dolci confezionati

  • bibite gassate

  • prodotti surgelati

  • precotti alimenti da fast food

  • grissini, taralli, crackers

  • latte in confezione di plastica

  • yogurt

  • gelati

  • salse come ketchup

  • surgelati in buste di plastica

  • lattine di frutta sciroppata

  • legumi e verdure già bollite in latta

  • zuppe pronte

  • salsa e sughi pronti.

Impostazioni privacy