Debolezza a gambe e corpo possono essere un campanello d’allarme importante: ecco quando preoccuparsi

La debolezza è una condizione clinica potenzialmente pericolosa: quando è passeggera e quando, invece, può essere grave?

Nel linguaggio comune la parola “debolezza” viene utilizzata per indicare una temporanea mancanza di forze che generalmente non ha cause gravi. Potrebbe essere provocata, ad esempio, dalla mancanza di riposo o di nutrimento adeguato e, in questi casi, passa praticamente da sola.

debolezza gambe corpo campanello allarme
La debolezza generalizzata si cura con facilità – arabonormannaunesco.it

In realtà con la parola debolezza si indica una specifica condizione clinica che interessa i muscoli e i tessuti ad essi collegati. A livello clinico un individuo è affetto da debolezza quando i suoi muscoli non rispondono normalmente ed efficacemente agli stimoli inviati dal cervello attraverso il sistema nervoso.

La debolezza può essere generalizzata o localizzata. Nel primo caso si tratta di una condizione che interessa tutto l’organismo nella sua interezza e non si individua un arto o una zone del corpo più debole di un’altra. Nel secondo caso, invece, il malfunzionamento dei muscoli è localizzato in una specifica parte del corpo: una debolezza nei muscoli che regolano il movimento degli occhi potrebbe causare una visione doppia, una debolezza nel braccio potrebbe rendere molto difficile la sua articolazione, e così via.

Quando la debolezza è un sintomo preoccupante?

Come già accennato, la debolezza indica un problema nella trasmissione del segnale che parte dal cervello, viaggia lungo il sistema nervoso e raggiunge i muscoli. 

debolezza sintomo
La debolezza localizzata è più grave – arabonormannaunesco.it

Il problema si può verificare all’altezza di una qualsiasi delle parti del corpo coinvolta nel movimento muscolare, quindi nel cervello, nel midollo spinale, nei nervi periferici, nei muscoli oppure al livello delle connessioni tra i nervi e i muscoli.

Le cause di debolezza localizzata sono più gravi di quelle della debolezza generalizzata e, per questo motivo, è bene preoccuparsi quando la debolezza è circoscritta piuttosto che diffusa a tutto il corpo. Più nello specifico, le cause di debolezza localizzata possono essere:

  • Ictus, che causa generalmente una debolezza localizzata in una metà del corpo
  • Danni nervosi come nella sindrome da tunnel carpale
  • Cancro che ha intaccato il midollo spinale e che, comprimendolo con la sua massa, provoca una cattiva trasmissione dei segnali
  • Rottura di un disco vertebrale o di un’ernia discale
  • Sclerosi multipla.

Le cause della debolezza generalizzata invece possono essere bassi livelli di zuccheri o di elettroliti come magnesio e calcio ma anche un abuso di alcool e di corticosteroidi.

La debolezza generalizzata può derivare anche da un lungo periodo di inattività e di vita sedentaria, che porta inevitabilmente alla riduzione della massa muscolare e quindi alla sua minore efficienza.

Impostazioni privacy