Come acquistare casa senza mutuo: 4 alternative per evitare questo passaggio

Acquistare casa senza accendere un mutuo è possibile, grazie a queste quattro valide alternative. Ecco come fare.

La banca non vuole concedere il mutuo? Non preoccupatevi, esistono delle valide alternative grazie alle quali poter acquistare un immobile. Non lo immaginereste mai.

Come acquistare un immobile senza mutuo
Le alternative per comprare casa senza mutuo (arabonormannaunesco.it)

Ognuno di noi ha dei punti di riferimento nella propria vita. Ne è un chiaro esempio la casa che è il posto in cui tutti facciamo ritorno dopo aver trascorso intere giornate alle prese con i vari impegni e scadenze. Data la sua importanza, pertanto, è facile intuire perché siano in molti a volere una casa tutta loro. Un desiderio che spesso deve scontrarsi con una dura realtà.

I soldi, infatti, non sono sempre sufficienti ad acquistare l’abitazione di proprio interesse. Se tutto questo non bastasse, la banca potrebbe decidere di non concedere il mutuo. Una situazione, quest’ultima, che può verificarsi, ad esempio, nel caso in cui i soggetti interessati non possano fornire garanzie o lavorino da poco tempo.

Come acquistare casa senza mutuo, 4 alternative per evitare questo passaggio: non lo immaginereste mai

In tale contesto sono tanti i genitori che, ove possibile, cercano di intercedere, diventando loro stessi garanti. Ma il mutuo è davvero l’unica soluzione per chi desidera acquistare un immobile? Fortunatamente no. Nel caso in cui dei genitori desiderino aiutare un figlio ad acquistare una casa, ad esempio, potrebbero decidere di effettuare una donazione diretta. Ovvero, se possiedono un immobile, potrebbero trasferire gratuitamente la relativa proprietà al figlio.

Come acquistare un immobile senza mutuo
Le alternative per comprare casa senza mutuo (arabonormannaunesco.it)

In tal caso è necessario effettuare l’apposito atto giuridico dinanzi ad un notaio. In alternativa i genitori possono donare al figlio la somma di denaro necessaria per acquistare l’immobile. Questi soldi possono essere versati sul conto corrente del figlio, del venditore oppure dell’agenzia immobiliare, a seconda degli accordi presi. In ogni caso il consiglio è quello di indicare esplicitamente il motivo del versamento tramite causale. Un’altra valida soluzione è rappresentata dalla cessione del quinto, ovvero una particolare forma di finanziamento riservata a dipendenti e pensionati.

La rata mensile può essere pari a massimo ad un quinto dello stipendio o della pensione e viene prelevata direttamente dal trattamento economico. Per finire è possibile richiedere un anticipo del TFR. Tale soluzione può essere utilizzata anche per l’acquisto della prima casa del figlio, fermo restando una quota pari a massimo il 70% del Trattamento di Fine Rapporto. Diverse, quindi, sono le strade da percorrere per poter acquistare una casa. Non resta che valutare le varie caratteristiche e scegliere la soluzione più adatta alle proprie necessità.

Impostazioni privacy