Combattere l’alito cattivo in poche mosse: basterà questo trucco per risolvere l’imbarazzante problema

Pensi di averle provate tutte per combattere l’alito cattivo? Ti sbagli, prova questi rimedi efficacissimi.

L’alitosi è un problema diffuso, può essere la spia di una patologia in corso e di certo impatta sulla qualità della vita e delle relazioni. Se è particolarmente forte infatti potrebbe “inibire” la persona che ne è affetta, pregiudicando le sue interazioni, creando disagio ed imbarazzo. Si tratta di una circostanza che può riguardare tutti, uomini e donne di qualsiasi età. L‘alitosi può essere fisiologica: in tal caso non ha una causa specifica ed in genere si verifica al mattino ed è transitoria. L’alitosi patologica invece è il sintomo di una patologia. 

Come combattere l'alito cattivo?
Alito cattivo addio: prova queste tecniche! arabonormannaunesco.it

L’alitosi è sempre un campanello d’allarme che non va sottovalutato, nella maggior parte dei casi è da imputare a problemi del cavo orale come: carie, gengivite, paradontite ma può essere anche la spia di problemi a carico dell’apparato urinario, digerente e respiratorio. Per questo è necessario rivolgersi prontamente ad uno specialista, soprattutto se siano stati messi in campo tutti gli escamotage necessari per risolvere la problematica.

Addio alito cattivo, i segreti per una pulizia del cavo orale accurata

Nella maggior parte dei casi l’alitosi è transitoria ed è dovuta alla proliferazione batterica che si crea sui denti e sul fondo della lingua. Per questo è importantissimo prestare particolare attenzione all’igiene orale. Gli esperti consigliano di lavare i denti almeno due volte al giorno con l’ausilio di uno spazzolino con setole morbide e con un dentifricio che non sia particolarmente abrasivo. Va pulita regolarmente anche la lingua ed è necessario recarsi dal dentista per effettuare una pulizia dei denti profonda. Accanto a queste strategie è possibile adottare delle sane abitudini che contrasteranno l’alitosi transitoria. In pochi ne sono a conoscenza, ma sono rimedi davvero efficaci.

I segreti per un alito sempre fresco
Alito cattivo: mettilo ko così! arabonormannaunesco.it

Basta effettuare una pulizia del cavo orale con l’ausilio di oli essenziali. Posseggono proprietà antibatteriche, antimicotiche che contrastano l’alitosi. Inoltre favoriscono la salivazione che è funzionale per la pulizia della bocca.

L’olio alla mente peperita è perfetto per tutti coloro che vogliono avere un alito sempre fresco, è ad alto contenuto di mentolo, rinfresca la bocca e contrasta gli odori forti. Le proprietà antisettiche combattono la proliferazione batterica.

L’olio essenziale all’albero di té è conosciutissimo per le sue proprietà antisettiche. Previene le infezioni che potrebbero essere matrice di cattivi odori e combatte il tartaro.

L’olio essenziale di limone è noto per le proprietà purificanti e rinfrescanti, profumato e antisettico aiuta ad ottenere anche i denti più bianchi poiché contrasta la formazione del tartaro.

L’olio essenziale di cannella è un ottimo detergente per il cavo orale, fresco e profumatissimo contrasta la formazione delle carie e della placca dentale.

Gli oli essenziali vanno diluiti in acqua o in olio vegetale, sono molto concentrati dunque se ne sconsiglia l’assunzione in modo “assoluto”. Basta una sola goccia da versare sullo spazzolino. Prima di effettuare la pulizia con gli oli essenziali succitati è sempre necessario fare un test allergico, applicando una goccia sulla pelle del polso. Se ne sconsiglia l’utilizzo nel caso in cui si siano riscontrate delle reazioni allergiche. In ogni caso è sempre auspicabile rivolgersi ad un professionista e chiedere aiuto per risolvere la problematica.

Impostazioni privacy