Chiara Ferragni, annunciano l’addio uno dopo l’altro: il crollo clamoroso del colosso dell’imprenditrice digitale

Crollo clamoroso del colosso dell’imprenditrice digitale: annunciano l’addio uno dopo l’altro. Ecco cosa sta succedendo.

I brand sponsorizzati da Chiara Ferragni stanno prendendo le distanze dopo il caos pandori. Se tutto questo non bastasse l’influencer sta perdendo moltissimi follower.

Ferragni addio: crollo definitivo
Chiara Ferragni – Fonte foto: Ansa (arabonormannaunesco.it)

Ormai abituati a condividere video e foto della propria quotidianità con tutti, c’è chi riesce ad utilizzare i social per portare a casa un bel po’ di denaro. Basti pensare ai vari artisti e influencer, seguiti da così tanti follower che spesso riescono a diventare delle star del web.

Tra questi si annovera senz’ombra di dubbio Chiara Ferragni che condivide spesso contenuti inerenti la propria sfera sia privata che lavorativa. Apprezzata influencer, protagonista di diversi progetti di successo, è riuscita a creare nel giro di pochi anni un vasto impero economico.

Chiara Ferragni, annunciano l’addio uno dopo l’altro, il crollo clamoroso del colosso dell’imprenditrice digitale: cosa sta succedendo

Proprio per questo motivo non può passare inosservato quello che in molti ritengono essere un crollo clamoroso del colosso dell’imprenditrice digitale. Quest’ultima, ricordiamo, è finita di recente al centro dell’interesse mediatico per via del caos pandori che vede coinvolti l’influencer e Balocco. La Ferragni e la nota azienda dolciaria sono stati multati per via di una pratica commerciale scorretta inerente la campagna promozionale del pandoro Pink Christmas per il Natale 2022.

Ferragni addio: crollo definitivo
Chiara Ferragni – Fonte foto: Ansa (arabonormannaunesco.it)

Entrando nei dettagli l’Antitrust contesta il fatto che sia stato lasciato intendere ai consumatori che, comprando il prodotto in questione, avrebbero contribuito ad una donazione a sostegno dell’Ospedale Regina Margherita di Torino. Balocco, però, aveva effettuato alcuni mesi addietro una donazione dall’importo di 50 mila euro. La vendita del pandoro solidale, pertanto, non era collegata alla donazione stessa.

Una vicenda che non è passata di certo inosservata, con la Ferragni che ha iniziato a perdere dei follower. Si tratta comunque di un numero esiguo, considerando che prima del caos l’influencer vantava 29,7 milioni di follower. Ad oggi, invece, il numero dei follower si attesta a quota 29,5 milioni. Se tutto questo non bastasse, diversi brand avrebbero iniziato a dissociarsi. Basti pensare a Safilo che ha interrotto la collaborazione con la moglie di Fedez. Non si esclude, inoltre, la possibilità che anche altre aziende prendano una decisione simile.

Come si legge su Il Giornale: “La rete sta esercitando pressioni sulle aziende che negli anni hanno legato il loro nome all’influencer, affidandole la promozione dei loro prodotti. Il Giornale ha verificato i profili social e abbiamo riscontrato una rabbia diffusa, con richieste di dissociazione nei confronti di Calzedonia, Ghd, Pantene, Falconeri. E ancora Lancôme, Louise Vuitton, Coca-Cola e Dior. Ma non solo. “I vostri prodotti li ho comprati davvero perché sono ottimi, ora però sospendo finché non troverete soluzioni promozionali diverse”, è uno dei tanti appelli alle aziende”.

Impostazioni privacy