Brutta sorpresa per chi ha questo operatore, dovrai pagare di più ogni mese: le cifre

Novità amare in termini di aumenti della sottoscrizione del piano telefonico, giunti inoltre con scarso preavviso. Scopriamo chi sarà coinvolto.

A quanto emerso fino ad ora, sarà la prossima fattura a fornire le informazioni necessarie per comprendere nel dettaglio le caratteristiche della rimodulazione unilaterale dei contratti decisa dalla compagnia. Quel che è certo è che gli aumenti ci saranno e verranno applicati ai servizi di linea fissa.

Aumenti sui piani di linea fissa Vodafone: le motivazioni dichiarate dalla compagnia
Gli aumenti dovrebbe oscillare nella forbice compresa tra +1,99 Euro e + 2,99 Euro al mese – AraboNormannaUnesco.it

Ad oggi, tuttavia, non sappiamo ancora quali offerte dei servizi di linea fissa saranno coinvolte, ovvero se tutte oppure soltanto alcune, ma che gli aumenti su base mensile saranno del valore minimo di 1,99 Euro in più e del valore massimo di 2,99 Euro in più. La motivazione addotta dalla compagnia? Per “continuare a investire sulla rete e rispondere al meglio alle nuove esigenze di traffico”.

Così Vodafone ha annunciato i nuovi ed imminenti aumenti, attraverso una dichiarazione ufficiale di cui è possibile prendere visione sul sito web della compagnia all’interno della sezione dedicata “Vodafone Informa”. Come accennavamo, le modifiche riguarderanno i servizi di linea fissa, dunque non i piani ed i contratti di rete mobile, e le rimodulazioni saranno di tipo unilaterale. 

Cosa possono fare i clienti di linea fissa Vodafone per saperne di più 

Oltre a prendere visione con costanza di eventuali nuovi annunci all’interno della sezione “Vodafone Informa”, assai importante per i clienti che abbiano sottoscritto contratti di linea fissa con l’operatore è di leggere attentamente la nuova fattura che verrà loro recapitata. Vodafone ha infatti confermato che, al suo interno, sarà inclusa la comunicazione delle modifiche con i dettagli specifici della rimodulazione.

Aumenti sui piani di linea fissa Vodafone: vediamo le motivazioni dichiarate dalla compagnia
Le rimodulazioni contrattuali riguarderanno alcune offerte dei servizi di linea fissa – AraboNormannaUnesco.it

E non solo: in rispetto delle norme di legge vigenti, la comunicazione conterrà anche le indicazioni necessarie ad esercitare il diritto di recesso del contratto, qualora il cliente non accetti la rimodulazione, entro 60 giorni dalla data della comunicazione, sulla base del proprio ciclo di fatturazione, e senza alcun costo aggiuntivo a carico dei clienti.

Per esercitare il diritto di recesso, i clienti possono scegliere tra l’espletamento della procedura per via telematica, ovvero attraverso il sito web ufficiale di Vodafone, oppure recandosi fisicamente presso i negozi autorizzati (è consigliato accertarsi che effettuino effettivamente il servizio di recesso in negozio prima di recarvisi, contattandoli telefonicamente). Ancora, è possibile inviare una raccomandata A/R al Servizio Clienti con sede ad Ivrea in provincia di Torino oppure attraverso PEC, ovvero posta elettronica certificata. Per maggiori informazioni, è consigliabile contattare telefonicamente il 190 per l’assistenza clienti Vodafone.

Impostazioni privacy