Bonus tende da sole tra gli incentivi dell’Ecobonus: di cosa si tratta e come richiederlo

Anche per il 2024 è possibile usufruire del Bonus tende da sole: ecco di cosa si tratta e come fare per richiederlo.

Anche per il 2024 il governo Meloni ha prorogato o emanato bonus che saranno attivi per tutto il corso dell’anno. Gli incentivi sono stati ufficializzati con l’approvazione della nuova Legge di Bilancio, che è stata approvata a fine 2023 da Camera e Senato. A partire dallo scorso 1°gennaio, dunque, gli italiani possono fare affidamento su nuovi incentivi.

Chi può richiedere il Bonus Tende da Sole
Quali sono i requisiti necessari per il Bonus tende da sole – Arabonormannaunesco.it

Per quanto riguarda i bonus relativi la ristrutturazione edilizia e l’efficientamento energetico, si può ottenere un’agevolazione con un importo massimo di 30.000 euro valida per l’acquisto e l’installazione di schermature solari o chiusure oscuranti volte a proteggere zone dell’abitazione dal sole. Vediamo tutti i dettagli.

Bonus tende da sole: chi può richiederlo e come presentare domanda

Il Bonus tende da sole prevede un’agevolazione fiscale per chi acquista schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti. Questa comporta una detrazione d’imposta pari al 50% delle spese totali sostenute per unità immobiliare, fino a un massimo di 60.000 euro.

Bonus Tende da Sole requisiti
Chi può richiedere il Bonus tende da sole – Arabonormannaunesco.it

Il risparmio non è immediato poiché, dal punto di vista fiscale, per ottenere questa agevolazione si può usare solo la detrazione IRPEF in 10 anni a rate (tramite dichiarazione dei redditi). Non è più possibile, invece, fruire dello sconto diretto in fattura o della cessione del credito d’imposta ad un soggetto terzo per il Bonus tende da sole. La scadenza della misura è fissata al 31 dicembre 2024.

Vediamo ora chi può usufruire di questo bonus. L’agevolazione può essere richiesta dai proprietari di singole unità immobiliari residenziali, ivi compresi i familiari come il coniuge, o parenti entro il terzo grado; sono proprietari di parti comuni di edifici residenziali (condomini) e coloro che sostengono le spese di riqualificazione energetica, in quanto questa misura rientra negli Ecobonus e nel Superbonus 2024. Non è necessario presentare il modello ISEE per fare la richiesta.

L’agevolazione fiscale riguarda tende solari, schermature solari, tapparelle o altre coperture fisse interne o esterne. Le schermature, poi,  devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili o smontabili dall’utente; devono essere a protezione di una superficie vetrata; devono essere installate all’interno o all’esterno della superficie vetrata; devono essere mobili e devono essere “tecniche”.

Per ottenere il bonus tende da sole 2024 va presentata online una comunicazione all’ENEA, tramite il sito web dell’Agenzia, effettuando l’accesso all’Area Utenti e trasmettendo la scheda descrittiva dell’intervento, entro 90 giorni dalla data fine dei lavori o di collaudo delle opere.

Impostazioni privacy