Bonus energetico per il fotovoltaico: tutto quello che spendi ti viene ridato indietro

Arriva un nuovo bonus energetico dedicato al fotovoltaico, che ti ridà tutte le spese effettuate. Ecco come funziona e come richiederlo.

Arrivano grosse novità sul fronte dell’energia pulita. Questo si applica anche ai cittadini, visto che il Governo sembra avere intenzione di fornire nuove agevolazioni, che sia nella fornitura delle energie elettriche necessarie che nell’installazione di tecnologie pulite. Questo riguarda, nel caso specifico delle agevolazioni, l’installazione di impianti fotovoltaici, inclusi i costosi pannelli solari necessari per farla funzionare.

Arriva il nuovo bonus energetico per il fotovoltaico
Arriva il nuovo bonus energetico per il fotovoltaico, ecco come richiederlo – arabonormannaunesco.it

Questa forma di energia sta diventando sempre più popolare, soprattutto in Europa. Mentre in Italia si tratta ancora di una nicchia relativamente piccola, le agevolazioni puntano a rendere i pannelli solari più diffusi, portando più energia pulita in Italia. Seguono quindi le agevolazioni disponibili e i requisiti richiesti per richiedere l’installazione di un impianto fotovoltaico nel proprio domicilio, includendo anche come richiederlo.

Bonus energetico per il fotovoltaico: i requisiti

Questa nuova agevolazione rientra nei piani energetici del Governo, che ha stanziato duecento milioni di euro da dedicare interamente a chi ha intenzione di passare ai fotovoltaici. Grazie a questo bonus le emissioni di combustibili fossili verranno, si spera, ridotte notevolmente, portando a una maggiore presenza di energie pulite in Italia (con conseguenti vantaggi sotto tutti i punti di vista, incluso quello delle bollette da pagare).

I requisiti per il nuovo bonus energetico fotovoltaico
Ecco i requisiti per il nuovo bonus energetico fotovoltaico e come richiederlo – arabonormannaunesco.it

Il bonus può essere richiesto da tutti i nuclei familiari con un ISEE fino a 15.000 euro. Se ci sono almeno quattro figli, l’ISEE sale a 30.000. Il finanziamento offre fino a 11.000 euro per ogni impianto installato. Se l’impianto costa meno di quella cifra risulta quindi interamente coperto dal bonus. L’agevolazione era stata introdotta inizialmente l’anno scorso in alcune regioni, e ora sta venendo inserita in altre regioni. Al momento le regioni che riceveranno il bonus sono quelle con più difficoltà nel passaggio alle energie pulite.

Da notare che il bonus non è cumulabile con altri bonus relativi all’efficientamento energetico. Questo vuol dire che bonus come l’Ecobonus o il Superbonus non sono cumulabili. È possibile, però, usare il bonus per gli impianti fotovoltaici per altre forme di energia pulita, come gli impianti microeolici. Per fare richiesta basta mandare la richiesta in via telematica sulla piattaforma del Gestore Servizi Energetici. Una volta fatto questo il contribuente riceverà ulteriori istruzioni per utilizzare il bonus, che sia per i fotovoltaici o per i microeolici.

Impostazioni privacy