Bollette azzerate per il 2024 ma devi fare domanda entro giugno, solo ISEE entro 14.000 euro

In un periodo ‘caldo’ sul fronte delle imposte da pagare esiste una possibilità per azzerare determinate bollette. La novità.

I mesi di giugno e luglio non sono certamente un periodo facile per quanto riguarda le imposte da pagare. Oltre alle consuete bollette di luce, gas e acqua e all’eventuale rata del mutuo, ci si troverà infatti anche a dover saldare l’acconto dell’Imu, l’acconto della Tari e dalla dichiarazione dei redditi emergerà l’Irpef, comprensivo delle addizionali comunali e regionali, applicato ai propri redditi.

Azzerare importo delle bollette: la misura 2024 è disponibile
Lo strumento per ridurre del 100% le bollette di un’imposta. In cosa consiste (arabonormannaunesco.it)

Più di un contribuente, tanto più con gli strascichi di un’inflazione record che ha prodotto un caro vita come non si vedeva da anni, potrebbe dunque trovarsi in difficoltà. Per molti di loro vi è però la possibilità di andare ad azzerare determinate bollette e, quindi, risparmiare un ingente quantitativo di denaro. Scopriamo come e dove sarà possibile farlo.

Azzerare l’importo di alcune ‘bollette’. La novità 2024

La novità in questione rappresenta in realtà la riconferma di una misura volta al sostegno delle famiglie in difficoltà economica e si concretizza sotto forma di un’agevolazione che va sostanzialmente ad azzerare le bollette relative ad una delle imposte che annualmente vanno versate. Questo significa che non sarà la persona fisica a farsene carico ma, in questo caso, il Comune, trattandosi di una tassa a livello locale.

Tari azzerata nel comune di Fano: chi ne ha diritto
Il comune ha stanziato 150mila euro per finanziare la misura per il quarto anno (arabonormannaunesco.it)

Pensate che si tratta del quarto anno consecutivo che la misura in questione viene proposta e messa a disposizione dei nuclei familiari e delle singole persone che vivono in situazioni di difficoltà. Per loro è previsto, nello specifico, il taglio del 100% dei costi delle bollette Tari. Ma non è tutto perché per il 2024 lo sforzo economico dell’amministrazione è stato ancor più importante: sono state infatti stanziate risorse per 150mila euro, e tali importi verranno finanziati nella loro totalità con risorse di finanza locale.

Come, dunque, non pagare la Tari? Occorre essere residenti nel comune di Fano, che ha confermato la misura di concerto con le sigle sindacali. Chi ha presentato domanda telematica entro il 28 aprile potrà beneficiarne appieno, a patto di avere un Isee fino a 14mila euro. Questa forma di sostegno, peraltro, è inserita in un contesto di misure volte all’aiuto delle persone economicamente in difficoltà. Il Comune ricorda ad esempio di aver stanziato risorse ulteriori sotto forma di bonus affitti dopo che il fondo nazionale per gli affitti è stato azzerato dal Governo e che la regione non ha effettuato integrazioni in tal senso.

Impostazioni privacy