Apoteosi Sinner, guai per Djokovic: l’annuncio

La vittoria di Sinner all’Australian Open ha davvero provocato uno scossone nel Tennis mondiale. A riguardo, l’annuncio è netto

E chi lo avrebbe mai detto. Chi avrebbe mai immaginato, solamente fino a meno di tre mesi fa, che ci saremmo trovati, dopo gli Australian Open di inizio stagione, a constatare come Jannik Sinner sia il candidato principale alla detronizzazione di Novak Djokovic. Se non dal gradino più alto del ranking – anche se le sorprese potrebbero essere dietro l’angolo – quanto meno nella lotta alla vittoria dei grandi tornei, come si è ampiamente dimostrato dall’esito della semifinale del primo Major stagionale.

Sinner Djokovic previsione Arnaud
Jannik Sinner, l’annuncio sa tanto di consacrazione (LaPresse) – Arabonormannaunesco.it

Dopo aver battuto il fuoriclasse di Belgrado nel Round Robin delle ATP Finals, Sinner ha ceduto il passo all’esperto campione nella finale della stessa kermesse. Un ultimo atto al quale Djokovic era arrivato anche grazie alla ‘sportività’ di Sinner che, già qualificato, sconfisse comunque Holger Rune consentendo al serbo di staccare il pass per le semifinali.

Dopo l’affermazione del numero uno al mondo nell’ultima partita al Pala Alpitour, parecchi addetti ai lavori non persero tempo a sottolineare come Djokovic avesse ancora il pieno controllo mentale e tecnico della situazione, risultando più forte di tutti quando si trattava di giocarsi la vittoria finale in un torneo.

La Final Eight di Coppa Davis a Malaga ha iniziato però a cambiare le cose: Sinner vinse un match decisivo in semifinale contro Nole, annullandogli tre match point. Un risultato decisivo per portare l’Italtennis verso la finale di Davis con gli esiti che tutti conosciamo.

Djokovic ora trema davvero, tutta “colpa” di Sinner

La successiva affermazione di Sinner nella semifinale di Melbourne alla quali Djokovic era arrivato dopo 33 vittorie consecutive nel Major australiano, ha prodotto un vero  terremoto nella considerazione che gli addetti ai lavori hanno non solo dello sconfitto, ma anche del vincitore.

ll regno di Nole sembra ora davvero in discussione, insomma. Ne è pienamente convinto Arnaud Clement, ex tennista francese che ha detto la sua sull’argomento con un intervento sull’Equipe.

Sinner duello Djokovic previsione Clement Equipe
Sinner “minaccia” Djokovic,(LaPresse) – Arabonormannaunesco.it

Prima ci chiedevamo sempre chi potesse battere Novak Djokovic sul cemento o sull’erba, ma  ora abbiamo visto un tennista che lo ha battuto per tre volte sul cemento in un lasso di tempo abbastanza breve”, ha commentato l’ex tennista transalpino.

Clement ha poi articolato ulteriormente la sua analisi, confermando le proprie aspettative su Sinner: “La visione che abbiamo di Djokovic ora è un po’ in discussione e per la prima volta Nole in Australia ci è sembrato vecchio. Lui è un campione e può mettere le cose a posto, ma ora grazie a Sinner siamo consapevoli che lui, come magari qualche altro talento della NextGen, può battere Djokovic al meglio dei cinque set“, ha concluso.

Sinner e Djokovic si ritroveranno nello stesso torneo nei due Masters Mille di Indian Wells e Miami di marzo. Nole ha deciso di non disputare alcun torneo a Febbraio. Jannik, invece, sarà impegnato la prossima settimana a Rotterdam.

Impostazioni privacy