Antonella Clerici in lacrime, la tragedia che nessuno poteva immaginare

Antonella Clerici si è trovata di fronte a una tragedia che nessuno poteva davvero immaginare. La sua commozione è palpabile da parte dei fan.

La conduttrice ha dimostrato ancora una volta una sensibilità ben al di sopra della media tanto da colpire per il suo modo di fare il pubblico italiano.

La Clerici e le lacrime
Antonella Clerici in lacrime (ANSA) AraboNormannaUnesco.it

Antonella è tornata protagonista alla conduzione di The Voice Senior, in un’avventura partita il 16 febbraio scorso per la quarta edizione. In giuria abbiamo trovato personaggi della musica italiana molto amati come Arisa, Clementino, Gigi D’Alessio e Loredana Bertè. Al microfono si sono presentati, come sempre, artisti non più giovanissimi con la loro voglia di rivalsa e di farsi conoscere.

Abbiamo visto delle interpretazioni fantastiche e ascoltato delle voci incredibili, ma ci siamo fatti rapire anche dalle storie di chi in carriera è riuscito a covare il sogno senza mai vederlo esplodere. Nonostante questo tutti hanno dimostrato un buon talento e raccontato le soddisfazioni che, grazie a questo, sono riusciti a togliersi nella loro vita.

Ora però andiamo ad approfondire un momento molto delicato che riguarda in prima persona Antonella Clerici in grado di colpire il pubblico di tutta Italia.

Antonella Clerici in lacrime

Antonella Clerici è una donna che ormai è nel mondo della televisione da decenni, non ha mai smesso però di essere ancora prima una persona e di palesare dunque le sue emozioni. Questo è uno dei lati che più hanno colpito il pubblico e permesso a molti di empatizzare quando è presente sullo schermo.

Vittorio e la clerici
Antonello fa commuovere la Clerici a The Voice Senior (RaiPlay) AraboNormannaUnesco.it

Stavolta è capitato a The Voice Senior quando di fronte a un racconto molto particolare ha dimostrato grande sensibilità. Parliamo della quarta puntata delle Blind Auditions dove abbiamo visto protagonista Antonello, un 71enne di Catania che ha svelato di essere stato a bordo della Costa Concordia la sera di quel terribile naufragio all’isola del Giglio a inizio 2012.

Ha così spiegato in prima serata sulla Rai: “La sera del 13 gennaio del 2012 ho finito la mia esibizione al piano alle 21.30 e poco dopo sulla nave si è sentito un rumore fortissimo, al quale ha fatto seguito un blackout. Si sono sentiti poi sette fischi brevi e uno lungo, il segnale d’emergenza”.

Antonello ha aggiunto, con palese commozione sul volto: “La nave ha iniziato a piegarsi e sotto di me vedevo l’acqua che saliva. Avevo a braccetto il mio amico batterista e a un certo punto mi sono buttato in mare, ma poi ho scoperto che lui non si era buttato. Hanno ritrovato il suo corpo nella nave due mesi dopo”.

Impostazioni privacy