Allerta per questi cosmetici, rilevato elemento tossico: rischi seri per la salute

Allerta per molte donne che usano alcuni cosmetici presenti sul mercato: in alcuni di essi è stato rilevato un elemento tossico. Ecco quale

I cosmetici, profumi e trucco sono degli oggetti a cui le donne di tutto il mondo raramente fanno a meno. Apparire più belle con una velata di ombretto, avere una pelle senza imperfezioni coperte dal fondotinta o avere lunghe ciglia per merito del mascara sono solo alcuni dei vezzi usati dalle donne.

Allarme cosmetici
Tossina in cosmetici – Arabonormannaunesco.it

Ne va da se che l’industria dei cosmetici è molto attiva sull’intero mercato mondiale dal momento che le donne si truccano a seconda delle abitudini, degli stili di vita o dei canoni di bellezza. In questi giorni, però, arriva un allarme mondiale che riguarda proprio l’uso dei cosmetici: all’interno di alcuni di essi è stata rilevata una sostanza tossica.

Cosmetici con elementi tossici: scatta l’allerta sul mercato

Un laboratorio indipendente degli Stati Uniti ha scoperto la presenza di un ingrediente tossico in alcuni cosmetici. La notizia ha fatto in breve il giro dei quotidiani mondiali poiché si tratta di marchi molto importanti usati proprio in tutto il mondo. La tossina, nel dettaglio, è stata rilevata in alcuni trattamenti per l’acne di noti marchi come Clinique, Estée Lauder, Clearasil, Reckitt Benckiser e Up & Up. 

Cosmetici
Prodotti cosmetici allarme tossina – Arabonormannaunesco.it

La tossina scoperta è il benzene, una sostanza chimica cancerogena che può causare problemi di salute molto gravi, inclusa la leucemia. Il benzene è stato trovato a livelli “inaccettabilmente elevati” in alcuni prodotti per l’acne, sia da prescrizione che da banco, lanciando un allarme mondiale.

Precedentemente il benzene era già stato scoperto in creme solari, disinfettanti per le mani e shampoo a secco, portando al ritiro di prodotti da parte di aziende come Procter & Gamble e Johnson & Johnson. Valisure, il laboratorio che ha rilevato il benzene nei trattamenti per l’acne, sottolinea però che questa contaminazione è “sostanzialmente diversa” dalle precedenti.

“Il benzene nelle creme solari e altri prodotti proveniva da impurità negli ingredienti. Invece, nei prodotti a base di perossido di benzoile, il benzene deriva dal perossido di benzoile stesso”, spiega David Light, cofondatore e presidente di Valisure. E quindi, c’è realmente da preoccuparsi?

La concentrazione di benzene nei prodotti per l’acne è 800 volte superiore al limite stabilito dalla Food and Drug Administration (FDA), l’ente regolatore dei farmaci statunitense. Ancora più preoccupante, Valisure ha rilevato la presenza di benzene non solo nei prodotti stessi, ma anche nell’aria circostante. Questo significa che la sostanza potrebbe fuoriuscire dagli imballaggi, creando un ulteriore rischio di inalazione.

Tutti coloro che hanno acquistato cosmetici per l’acne, per stare tranquilli, possono consultare l’elenco completo fornito da Valisure. Chi ha tra le mani un prodotto cosmetico contaminato può contattare il produttore per richiedere un rimborso o un prodotto sostitutivo.

Impostazioni privacy