Allarme polmonite infantile: i primissimi sintomi da non sottovalutare

Non solo nei Paesi in via di sviluppo: la polmonite uccide più bambini di qualsiasi altra malattia infettiva. Ecco come riconoscerne i sintomi

Partiamo subito con una prima notizia, devastante e sconosciuta ai più: la polmonite uccide più bambini di qualsiasi altra malattia infettiva.

Polmonite infantile

La piaga della polmonite infantile – (arabonormannaunesco.it)Ogni anno causa la morte di oltre 725.000 bambini sotto i 5 anni, tra cui circa 190.000 neonati, che sono particolarmente vulnerabili alle infezioni. Ci sono dei sintomi che possono indicare l’insorgenza di questa terribile malattia. Sintomi da non sottovalutare assolutamente.

La polmonite è un’infezione respiratoria acuta dei polmoni. Non ha una sola causa: può svilupparsi da batteri, virus o funghi presenti nell’aria. Quando un bambino viene infettato, i suoi polmoni si riempiono di liquido e diventa difficile respirare. I bambini il cui sistema immunitario è immaturo (cioè neonati) o indebolito – ad esempio a causa della denutrizione o di malattie come l’HIV – sono più vulnerabili alla polmonite.

Questo anche perché la polmonite è altamente contagiosa e può diffondersi attraverso particelle sospese nell’aria (tosse o starnuto). Può anche diffondersi attraverso altri fluidi, come il sangue durante il parto, o da superfici contaminate. La polmonite causata da batteri è facilmente prevenibile con i vaccini. Tuttavia, il 40% dei bambini in tutto il mondo non è completamente protetto con il vaccino primario per prevenire la polmonite: il vaccino pneumococcico. Inoltre, altri vaccini come quelli contenenti difterite-tetano-pertosse e morbillo e il vaccino contro l’influenza B dell’emofilo proteggono i bambini dalla polmonite.

Ovviamente, la maggior parte dei problemi la polmonite li causa in Paesi in via di sviluppo, come l’Africa. Ma in realtà si tratta di un male che preoccupa a ogni latitudine.

Quali sono i sintomi della polmonite?

Gli operatori sanitari possono diagnosticare la polmonite attraverso un esame fisico, compreso il controllo di modelli respiratori anormali e l’ascolto dei polmoni del bambino. A volte possono utilizzare radiografie del torace o esami del sangue per la diagnosi. Gli accertamenti vanno fatti partire quando individuiamo alcuni sintomi che possono indicare l’insorgenza della polmonite.

Polmonite infantile
I sintomi della polmonite infantile – (arabonormannaunesco.it)

Poiché la polmonite è un’infezione dei polmoni, i sintomi più comuni sono tosse, difficoltà respiratorie e febbre. I bambini affetti da polmonite di solito presentano una respirazione accelerata oppure la parte inferiore del torace può ritrarsi durante l’inspirazione (in una persona sana, il torace si espande durante l’inspirazione).

Il trattamento per la polmonite dipende dal tipo. L’ossigeno è un trattamento essenziale e salvavita per bambini e neonati affetti da grave polmonite. Questo perché l’infiammazione dei polmoni impedisce all’ossigeno di entrare nel flusso sanguigno. Per molto tempo l’accesso all’ossigeno non è stato disponibile per coloro che ne avevano bisogno. In molti paesi senza sistemi sanitari forti, è disponibile solo presso strutture sanitarie e ospedali di livello superiore. E la pressione del COVID-19 sui sistemi di ossigeno ha aggravato le lacune preesistenti.

La polmonite può essere prevenuta in primo luogo aumentando le misure protettive, come un’alimentazione adeguata, e riducendo i fattori di rischio come l’inquinamento atmosferico (che rende i polmoni più vulnerabili alle infezioni) e utilizzando buone pratiche igieniche. Gli studi hanno dimostrato che un migliore lavaggio delle mani con sapone riduce il rischio di polmonite diminuendo l’esposizione ai batteri.

Impostazioni privacy