Ad ogni drink il suo… malessere: scopri cosa può causarti la tua bevanda preferita

Sapevi che ogni bevanda alcolica può causare tipi di malessere differenti? Proprio così: ecco quali postumi provoca il tuo drink preferito!

Una serata con amici o anche solo dei momenti di relax sorseggiando un buon drink potrebbero trasformarsi in un’esperienza spiacevole il giorno successivo! Sì, perché spesso le bevande alcoliche possono avere dei veri e propri effetti collaterali.

Ad ogni drink il suo... malessere
Ad ogni drink il suo malessere: ecco quali postumi provoca la tua bevanda preferita – arabonormannaunesco.it

Ma non solo: a ciascun tipo di alcolico corrispondono diversi disturbi, in base alle sue caratteristiche intrinseche. Scopriamo allora cosa potrebbe causarti il tuo drink preferito, tra irritazioni gastriche e i classici mal di testa.

Drink e hangover: ad ognuno il suo

Le bevande alcoliche, si sa, contengono zuccheri e altre sostanze dannose per il nostro organismo, ecco perché possono causare disturbi più o meno fastidiosi il giorno successivo al loro consumo, specialmente se consumati in quantità eccessive. Vediamo allora più nel dettaglio quali sono questi postumi a seconda del drink bevuto.

scopri cosa può causarti la tua bevanda preferita
Scopri gli effetti collaterali causati dall’alcol in base alla tipologia di drink – arabonormannaunesco.it

Vin brulè: dolce sì, ma che mal di testa!

Il vin brulè è una bevanda calda gustosissima, tipica delle località montane, realizzata con vino rosso, zucchero, cannella, chiodi di garofano e, a seconda dei gusti, scorza di limone e mela. Se consumato eccessivamente, può portare ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue, responsabile del mal di testa e affaticamento.

Spritz, prosecco e spumante: bollicine con effetti collaterali

Le bevande gassate come lo spritz, il prosecco e lo spumante possono causare irritazioni della mucosa gastrica, questo perché le bollicine tendono ad aumentare la produzione di gas nello stomaco, portando a dolori e bruciori. È dunque consigliabile sorseggiare lentamente questi drink, magari accompagnati da cibi leggeri.

Alcolici di colore scuro: i congeneri complicano la digestione

Gli alcolici di colore scuro, come il whisky e il rum, contengono numerosi congeneri, particolari sostanze chimiche che risultano difficili da smaltire per il nostro organismo, e che di conseguenza possono aumentare il rischio di mal di testa e nausea dopo il consumo.

Tequila: la scelta meno dolorosa?

La tequila, soprattutto se è del 100% agave, può causare postumi meno fastidiosi rispetto ad altre bevande alcoliche, poiché accumula meno zuccheri e congeneri.

Insomma, come abbiamo visto, la scelta del drink può influenzare significativamente il modo in cui ti sentirai il giorno successivo! Tuttavia, è bene sottolineare che la gravità dei postumi tende a variare da persona a persona, in base a moltissime caratteristiche quali il genere, il peso e la resistenza stessa dell’organismo.

Impostazioni privacy