Abbassano il colesterolo e calmano il sistema nervoso: se li assumi regolarmente non hai più problemi

Un alimento che può correre in aiuto sia del nostro cuore, che del nostro cervello: ecco di cosa parliamo.

Abbassare i livelli di colesterolo diventa un obiettivo cruciale per promuovere uno stile di vita sano. Numerose ricerche hanno dimostrato che, se elevati, possono aumentare il rischio di malattie cardiache, rendendo essenziale adottare strategie preventive. Così come è altrettanto cruciale mantenere in buona salute il nostro sistema nervoso. Ebbene, sappiate che c’è un alimento che può darvi una grossa mano.

Il cibo che abbassa il colesterolo
L’alimento che combatte il colesterolo e aiuta il sistema nervoso – (arabonormannaunesco.it)

L’esercizio fisico costante è un elemento chiave per mantenere una buona salute cardiovascolare e ridurre il colesterolo LDL. Una combinazione di attività aerobica e allenamento di resistenza può migliorare la circolazione sanguigna e contribuire all’aumento del colesterolo HDL, noto come “colesterolo buono”. Non solo, l’esercizio fisico abbassa i livelli di stress nella nostra testa.

L’eccesso di peso può influire negativamente sui livelli di colesterolo, ma anche sulla salute mentale. Mantenersi sani attraverso una dieta bilanciata e l’allenamento può contribuire significativamente a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo.

Un passo fondamentale nella gestione di quest’ultimo e della salute del sistema nervoso è seguire un regime alimentare equilibrato. Incrementare il consumo di frutta, verdura, cereali integrali e legumi può favorire l’abbassamento dei livelli di colesterolo LDL, noto come “colesterolo cattivo”. Contemporaneamente, è consigliabile limitare l’assunzione di grassi saturi e trans presenti in cibi processati e fast food.

Un cibo contro colesterolo e stress mentale

Nell’ampio spettro dell’alimentazione che abbassa i livelli di colesterolo e che aiuta il nostro sistema nervoso, oggi vogliamo parlarvi dei semi di papavero e delle loro proprietà assolutamente benefiche. Ovviamente, come sempre, non si tratta della panacea di tutti i mali. Il consiglio è sempre quello di seguire diete e stili di vita sulla scorta del parere degli esperti.

I benefici dei semi di papavero
Semi di papavero: utili contro colesterolo e per il sistema nervoso – (arabonormannaunesco.it)

I semi di papavero sono una ricca fonte di minerali essenziali, tra cui calcio, magnesio, fosforo e zinco. Contengono anche vitamine del gruppo B, che svolgono un ruolo chiave nel metabolismo energetico. A queste si aggiungono le fibre, che favoriscono la salute digestiva. La presenza di acidi grassi omega-3, inoltre, è associata a benefici per la salute cardiovascolare. Questi infatti possono contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache, migliorando il benessere del cuore e la regolazione dei livelli di colesterolo.

I semi di papavero contengono anche composti antiossidanti, tra cui flavonoidi e polifenoli, che aiutano a contrastare lo stress ossidativo nel corpo. Ciò può contribuire a ridurre l’infiammazione e a proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Un altro aspetto interessante è la presenza di composti come la criptopina e la protopina, che possono avere effetti rilassanti. Questi possono contribuire a migliorare la qualità del sonno e a ridurre l’insonnia.

Nonostante i loro numerosi vantaggi, è importante consumare i semi di papavero con moderazione. Dato che alcuni possono contenere tracce di alcaloidi, è consigliabile evitarne l’eccessiva assunzione. Come con qualsiasi alimento, è sempre meglio consultare un professionista della salute prima di apportare cambiamenti significativi alla propria dieta.

Impostazioni privacy